Isico

L'Istituto Scientifico Italiano Colonna Vertebrale (ISICO) promuove e sviluppa un approccio innovativo nell'ambito del trattamento riabilitativo non chirurgico delle patologie della schiena, dal bambino all'anziano.

Ci occupiamo di tutte le patologie della colonna vertebrale

  • Scoliosi
  • Cifosi
  • Lombalgia (Mal di schiena)
  • Cervicalgia
  • Osteoporosi

ISICO si distingue per un modello di sanità all’avanguardia non solo nella quotidiana attività clinica ma anche per lo sforzo costante nella ricerca e formazione e per l'uso delle nuove tecnologie. 
Questo significa favorire un approccio su basi scientifiche, ad alta specializzazione, per le patologie vertebrali sia all'interno dei propri centri sia ponendosi come "ponte" di collegamento fra le strutture del territorio e il mondo della ricerca e delle imprese. Tratto comune nell’approccio di Isico è l’attenzione posta alla persona. "Il paziente risulta essere sempre al centro nel percorso di trattamento: umanizzazione significa capacità di sviluppare con chi chiede il nostro supporto un rapporto di fiducia – spiega il dott. Stefano Negrini, direttore scientifico dell'Istituto - una caratteristica che gioca un ruolo fondamentale in special modo nella cura della scoliosi dei più giovani".

Il nostro impegno

Isico è una struttura nata per colmare le distanze tra il mondo scientifico, le strutture sul territorio, le imprese, la popolazione, e persegue questo obiettivo con le seguenti attività:

  • ricerca in proprio ed in collaborazione con partner nazionali ed internazionali;
  • attività cliniche riabilitative nei propri Centri ed Ambulatori sul territorio nazionale;
  • formazione per i singoli operatori e le strutture sul territorio;
  • divulgazione delle nuove conoscenze.


Per ottenere questi risultati ISICO si avvale fortemente delle nuove tecnologie, del lavoro in équipe multidisciplinare e delle metodologie di sviluppo continuo della qualità

La storia

Isico è nato nel 2002, ma la sua storia nel campo della riabilitazione va più indietro nel tempo. Si sviluppa nei primi anni ‘60, quando Antonio Negrini e Nevia Verzini fondano a Vigevano (PV) il "Centro Scoliosi" . L’attività terapeutica è indirizzata prevalentemente alla cura della scoliosi e della cifosi, utilizzando le metodologie rieducative allora più diffuse in Italia, arricchite nel confronto con le esperienze sviluppate nei Centri Scoliosi più qualificati d’Europa: in Francia, Svizzera, Svezia, Belgio, Olanda, URSS. In particolare si crea un collegamento per lo studio e la ricerca sulla scoliosi con il Centre des Massues di Lione (Francia), allora considerato uno dei più prestigiosi centri di cura della scoliosi in Europa.

Nasce il GSS

Nel 1978 Antonio Negrini, con un gruppo di tecnici e medici italiani, promuove la fondazione del GSS – Gruppo di Studio della Scoliosi e delle patologie vertebrali, che persegue una formazione basata sulle evidenze scientifiche tra gli operatori italiani del settore della riabilitazione e della prevenzione, ampliando il settore di competenza dalle deformità vertebrali a tutte le patologie del rachide. Contemporaneamente diviene possibile elaborare un nuovo approccio al paziente scoliotico nel quale gli esercizi sono indirizzati a obiettivi terapeutici esclusivamente ricavati dai dati che emergono dalla ricerca scientifica: un embrione di quanto in seguito proposto in modo più avanzato dalla "Evidence Based Medicine", alla base dei protocolli applicati in ISICO. 
Negli anni '85-'95 si attua la collaborazione con una delle principali strutture riabilitative italiane, la Fondazione Don Carlo Gnocchi, nella quale vengono promossi e sviluppati i protocolli elaborati a Vigevano, in particolare nei Centri di Milano, con il supporto medico e scientifico del Dott. Sibilla, responsabile del Centro Scoliosi, e nei Centri di Firenze e Roma. Il dott. Sibilla propone nuove idee terapeutiche, sviluppate attraverso l’esperienza diretta dei rieducatori, con lo scopo di ridurre il più possibile il numero di pazienti da operare. Nel frattempo il prof. Silvano Boccardi incarica Negrini di insegnare l'approccio sviluppato a Vigevano alla Scuola per Terapisti della Riabilitazione dell'Ospedale S. Carlo di Milano. Isico ha continuato lo sviluppo dell'attività clinica e di ricerca come naturale proseguimento di questo approccio ed esperienze