Notizie da Isico

Ricerca Isico finanziata dalla SRS

Isico ha dato il via a un nuovo studio volto ad identificare un modello predittivo sull'evoluzione delle curve scoliotiche in pazienti non trattati. Di sicuro interesse, tanto che la SRS (Società di Ricerca sulla Scoliosi), nata nel 1966 (è la più antica società nel trattamento della scoliosi) e per lo più formata da chirurghi, ha deciso di finanziarlo riconoscendone l'utilità. 
Il progetto parte il prossimo aprile e durerà un paio di anni, in collaborazione con il dott. Eric Parent dell'Università di Alberta, in Canada. 


"Si tratta di uno studio longitudinale retrospettivo - precisa la dott.ssa Francesca Di Felice, fisiatra e ricercatrice di Isico - che attinge ai dati clinici del nostro archivio a partire dal 2003 fino ad oggi.  Sono migliaia i pazienti e le radiografie presenti nel nostro database, ad essere inclusi nello studio sono tutti pazienti affetti da scoliosi idiopatica (nelle sue tre forme, infantile, giovanile e adolescenziale, quindi fino ai 18 anni) che hanno effettuato più valutazioni radiografiche prima di intraprendere il percorso terapeutico. Gli esami radiografici pre-trattamento offrono informazioni sull'evoluzione naturale della patologia, la raccolta e l'analisi di tali dati ci permetterà di tracciare dei modelli predittivi per capire come progrediscono le curve in caso di non trattamento e verificare l'efficacia dei trattamenti stessi".


La SRS ha riconosciuto sia la solidità del disegno della ricerca sia la metodologia applicata, oltre alla sua utilità. Comprendere infatti i percorsi di progressione della scoliosi idiopatica consentirebbe di guidare meglio i pazienti nella scelta del trattamento.