Notizie da Isico

Telemedicina: un’opportunità per i pazienti

Isico da sempre segue bambini e adolescenti con scoliosi provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. Proprio per questa ragione ha sperimentato nel corso del tempo alcuni strumenti di telemedicina per consentire ai pazienti più lontani di spostarsi meno spesso. 
Nel corso degli anni pazienti, anche provenienti da altri continenti (come Australia e Stati Uniti), hanno potuto seguire terapie sul lungo periodo grazie alla possibilità di consulti on line.
La Telemedicina, a fianco delle prestazioni tradizionali negli ambulatori sparsi sul territorio italiano, è uno strumento in più a disposizione dei pazienti che possono accorciare tempi e distanze pur mantenendo la medesima qualità nella cura.
Alla luce delle esperienze di questi ultimi anni e dell’emergenza Covid, è sempre più evidente che la Telemedicina debba essere parte integrante della cura al pari delle prestazioni sanitarie tradizionali, quando possibile.

Telemedicina: il lancio durante l’emergenza Covid

Il lockdown a causa dell’emergenza Covid ha accelerato un processo già avviato. Forti dell’esperienza fatta negli anni, ISICO ha difatti riconvertito consulti medici e riabilitazione in modalità on line per mantenere il calendario degli appuntamenti già fissati con i propri pazienti. 
In due mesi sono state fatte migliaia di prestazioni in Telemedicina che hanno raccolto riscontri molto positivi dai pazienti, come: “Ho apprezzato il fatto di poter avere continuità nella terapia e la sicurezza di poter essere sempre seguita dal mio medico e dal mio terapista anche in casi di emergenza, come questa del coronavirus”.
L’esperienza in Telemedicina, durante l’emergenza COVID, e i dati raccolti sono diventati protagonisti di un articolo di Isico, Feasibility and acceptability of telemedicine to substitute outpatient rehabilitation services in the COVID-19 emergency in Italy: an observational everyday clinical-life study, pubblicato dalla rivista Archives of Physical Medicine and Rehabilitation.

Nel momento in cui gli ambulatori sono stati riaperti, Isico ha quindi mantenuto la possibilità per i pazienti di avvalersi degli specialisti anche in modalità on line senza spostarsi da casa. 

Telemedicina: come funziona

“La televisita può essere svolta con il paziente a casa, con la collaborazione dei genitori: inviamo loro dei tutorial per istruirli su come fare fotografie a loro figli, sulle quali noi specialisti riusciamo a effettuare le misurazioni necessarie per valutare lo stato della scoliosi - spiega il prof. Stefano Negrini, direttore medico e scientifico di Isico - Inoltre li abbiamo istruiti su come posizionare il pazienti rispetto alla videocamera. In alternativa, la visita può essere effettuata presso il nostro ambulatorio più vicino con il supporto di un terapista che prende le misure del paziente e il medico specialista collegato in videochiamata”.
E per quello che riguarda la terapia con esercizi? In Isico da anni si utilizza l’approccio Seas, che dopo una prima seduta di apprendimento degli esercizi stessi, personalizzati per il singolo paziente, consente di effettuare autonomamente gli esercizi stessi a casa. A distanza di tempo il piano di lavoro viene controllato dal fisioterapista che ne valuta l’aggiornamento, in base alla crescita, all’evoluzione della curva etc… Un controllo possibile anche on line così come la sessione stessa degli esercizi.

 

Prenota la tua visita


Telemedicina: la parola degli specialisti, l’esperienza dei pazienti

Di seguito i video dove i nostri specialisti, il prof. Stefano Negrini, direttore medico Isico, e il dott. Michele Romano, direttore Fisioterapia Isico, spiegano come funzionano visite e trattamenti in Telemedicina. 

 

 


Di seguito alcuni pazienti, fra i quali Marta Pagnini, campionessa olimpica, raccontano della loro esperienza in Telemedicina.

 

 

Le video testimonianze di pazienti e genitori